La storia del Centro

Il Cardio center è dedicato al Prof. Angelo De Gasperis, grazie al quale nel 1956 fu aperto a Niguarda il primo reparto italiano di Chirurgia Toracica, e che ha eseguito, nello stesso anno, il primo intervento a 'cuore aperto' per la chiusura di un difetto del setto intraventricolare in una bambina di 18 mesi.
Si trattava del primo intervento in circolazione extracorporea eseguito in Italia: solo il primo dei tanti primati, realizzati in campo cardiologico a Niguarda, dagli anni cinquanta ad oggi.
A seguire la strada tracciata dal Prof. De Gasperis continuando l’opera di sviluppo della cardiologia e cardiochirurgia, furono poi i suoi allievi Renato Donatelli, Alessandro Pellegrini e Fausto Rovelli, i quali svilupparono ricerche e sperimentazioni.
Oggi come allora il Cardio center punta soprattutto all'evoluzione della cardiologia e della cardiochirurgia, alla formazione sempre più specialistica del personale medico, alla ricerca scientifica e all'applicazione di nuove tecnologie.

Ecco alcuni dei primati raggiunti dal "De Gasperis" Cardio Center:

1956: primo intervento in circolazione extracorporea in Italia
1961: primi Pace-Maker in Italia
1963: prima protesi valvolare in Italia
1967:istituita la prima Unità di cura intensiva coronaria italiana
1985: primo trapianto cardiaco
1987: introduzione a livello mondiale della terapia fibrinolitica nell' infarto miocardico
1988: impianto di cuore artificiale come ponte al trapianto cardiaco, tra i primi in Europa e al mondo
1990: primo impianto in Italia di device d'assistenza ventricolare intracorporeo
2000: trapiantato con successo il paziente con la più lunga assistenza ventricolare al mondo
2000: primo impianto con successo in Italia di assistenza ventricolare a flusso continuo
2002: primo impianto in Italia di turbina intra-ventricolare
2009: con 38 interventi effettuati a Niguarda va il primato italiano per i trapianti di cuore
2015: eseguito il 1.000esimo trapianto di cuore
2015: primo trapianto di cuore prelevato con l’innovativo macchinario OCS (Organ Care System) Heart TransMedics che permette di mantenere il cuore del donatore battente durante tutto il trasporto