Nei e melanoma: coi tatuaggi si aggrava il rischio?

La passione per i tatoo negli ultimi anni ha contagiato sempre più persone. Ma quei disegni sulla pelle possono essere un rischio per l'insorgenza di un tumore sulla pelle? Qual è il rapporto tra nei e tatuaggi e rischio melanoma?  Ci spiega tutto il dermatologo.


Tatuaggi e melanoma

I tatuaggi non aumentano il rischio di melanoma, ma possono rendere più difficile la diagnosi. I pigmenti infatti ostacolano il monitoraggio dei nei, i cui cambiamenti rappresentano il segnale della trasformazione in forma tumorale. Pensiamo ad esempio ad un tatuaggio su un neo sospetto, coprirlo rende più difficile individuarne le caratterristiche di rischio. Nei soggetti a pelle molto chiara, con più di cento nei, con almeno 5 nei atipici o con casi di melanoma in famiglia i tatuaggi sono altamente sconsigliati.


Fattori di rischio per il melanoma

I melanomi cutanei originano su una cute integra o da nei preesistenti, che sono presenti fin dalla nascita o dalla prima infanzia (congeniti) o compaiono durante il corso della vita (acquisiti).
Il principale fattore di rischio per il melanoma maligno è l'esposizione eccessiva alla luce ultravioletta, che arriva fino a noi sotto forma di raggi UVA e UVB, ed è principalmente rappresentata dai raggi del sole. 


Prevenzione nei sospetti

In generale bisogna proteggere la pelle evitando di esporsi al sole durante le ore più calde (tra le 10 e le 16) ed evitando o riducendo al minimo l'uso di lampade o lettini abbronzanti. E' consigliabile indossare cappelli e occhiali da sole e usare creme protettive adeguate al proprio tipo di pelle, applicandole più volte in modo da assicurare una copertura continua.
Queste attenzioni vanno riservate soprattutto ai bambini, molto sensibili alle scottature: il processo di trasformazione tumorale è molto lungo e spesso può derivare da un'alterazione che è avvenuta in età pediatrica. È inoltre necessario controllare periodicamente l'aspetto dei propri nei (prevenzione nei sospetti), sia consultando il dermatologo, sia autonomamente guardandosi allo specchio e facendosi guardare da un familiare nei punti non raggiungibili col proprio sguardo. Con le regole della prevenzione si cercano di individuare precocemnete le caratteristiche dei nei maligni.
 

VEDI ANCHE

PATOLOGIE
Melanoma
STRUTTURE
Dermatologia