Centro neuropsicologia cognitiva

Dipartimento Neuroscienze
RESPONSABILE: BOTTINI Gabriella
STAFF: CURINGA Teresa,  PASSONI Serena,  PESENTI Gilda,  QUERZOLA Matteo,  SCARPA Pina,  SCOTTO Massimiliano

TEL SEGRETERIA: 02 6444.2126. Il lunedì e giovedì (13.00 - 14.30) risponde uno psicologo per informazioni sul Centro

L’équipe (neurologi, psicologi/neuropsicologi) si occupa della diagnosi e della riabilitazione delle funzioni cognitive e comportamentali per diverse patologie neurologiche, sia a livello ambulatoriale che all’interno degli altri reparti dell’ospedale.
Inoltre svolge un servizio di supporto psicoeducativo ai caregiver (le persone che nel contesto familiare assistono il malato) dei pazienti con deterioramento cognitivo. 


Principali patologie e trattamenti:

 

Alzheimer e deterioramento cognitivo
Presso l’Unità di Valutazione Alzheimer (U.V.A), l’équipe si occupa di diagnosi differenziale e della somministrazione della terapia farmacologica con Piano Terapeutico.
Segue, inoltre, nel tempo i pazienti con deterioramento cognitivo perseguendo diversi obiettivi:
- Partecipazione al Piano Terapeutico Assistenziale Riabilitativo (PdTAR) del deterioramento cognitivo in collaborazione con la ASL di Milano e coordinato dall’Istituto Neurologico Besta di Milano.

- Partecipazione alla Rete Alzheimer del Comune di Milano.

- Creazione di gruppi psicoeducativi di supporto ai caregiver.

- Creazione di un percorso privilegiato per il paziente con deterioramento cognitivo in Pronto Soccorso.

È attivo uno sportello informativo (Sportello Alzheimer) per i familiari e i pazienti con deterioramento cognitivo gestito da psicologi.
Per info:
Tel 02 6444.4055. Aperto il mercoledì dalle 14.00 alle 18.00 senza prenotazione.

 

Disturbi cognitivi dell’età evolutiva
Il Centro è certificato in Regione Lombardia per la diagnosi e la certificazione dei disturbi cognitivi dell’età evolutiva. In casi mirati si occupa di riabilitazione cognitiva. 

 

Disturbi cognitivi in pazienti con ictus
Valutazione neuropsicologica in stroke unit per pazienti colpiti da ictus in fase acuta attraverso test tradizionali e/o computerizzati per l’individuazione delle aree fragili su cui intervenire con un programma di riabilitazione cognitiva. 

 

Intervento nel percorso di riabilitazione cognitiva
Pianificazione e attuazione degli interventi di riabilitazione cognitiva attraverso valutazioni neuropsicologiche e discussione dei casi in riunioni interdisciplinari. 

 

Epilessia
Valutazione del profilo cognitivo-comportamentale dei pazienti epilettici candidati all’intervento chirurgico e controllo longitudinale post-operatorio fino a cinque anni dall’intervento.

 

Neurochirurgia
Valutazione cognitivo-comportamentale e intervento di riabilitazione cognitiva in casi selezionati. 
Valutazione delle funzioni cognitive in corso di AwakeSurgery (interventi cerebrali a paziente sveglio).

 

Mielolesioni
Presso l’Unità Spinale Unipolare, valutazione neuropsicologica focalizzata sulla rappresentazione corporea e del movimento anche allo scopo di facilitare il rientro a casa dei pazienti mielolesi (che hanno subito una lesione al midollo spinale).

 

Gravi alterazioni dello stato di coscienza
Presso la Neurorianimazione: studio comportamentale e strumentale (con Risonanza Magnetica Funzionale) della riserva cognitiva in pazienti con gravi alterazioni dello stato di coscienza. 

 

Consulenze multidisciplinari
L’équipe del Centro collabora con tutti i dipartimenti dell’ospedale, in particolare per:

- Identificare stati di deterioramento cognitivo e verificarne l’ipotesi di istituzionalizzazione post-ricovero.
- Verificare il funzionamento cognitivo globale e il livello di collaborazione in pazienti candidati a trapianto.
- Inquadrare neuropsicologicamente i pazienti seguiti presso il centro clinico NEMO per patologie neurodegenerative come distrofie muscolari e sclerosi laterale amiotrofica.
- Evidenziare aree di fragilità cognitiva che possano condizionare negativamente il percorso di riabilitazione e fisioterapia con approccio multidisciplinare (staff meeting di formazione al trattamento specifico). 


Tecnologie


Il Centro collabora con la Neuroradiologia per studi di Risonanza Magnetica Funzionale, DTI (DiffusionTensor Imaging), e VoxelBasedMorphometry per ictus, deterioramento cognitivo, dislessia in giovani adulti, e stati tossicofilici.

Utilizza a scopo diagnostico e riabilitativo cognitivo la stimolazione galvanica e la tecnica tDCS-transcranial direct current stimulation.
 

 

Linee di ricerca


1) Studio della eziopatogenesi dei disturbi della rappresentazione dello schema corporeo nell’ictus e nelle mielolesioni.

2) Correlati comportamentali e neuroanatomici del deterioramento cognitivo.

3) Aspetti psicopatologici della patologia burden (dovuta al carico psicologico e fisico dell’assistenza) nei caregiver di pazienti con deterioramento cognitivo.

Il Centro ha coordinato, coordina e partecipa a:

- Studi farmacologici multicentrici sul deterioramento cognitivo e sul Mild Cognitive Impairment.

- Progetti di ricerca condotti grazie a finanziati regionali.

- Progetti finanziati dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca).

E’ un polo di formazione per tirocinanti di Psicologia e per specializzandi in Neuropsicologia, Psicoterapia, Neurologia, Neuropsichiatria Infantile.

E’ inoltre convenzionato con le seguenti Università: Pavia, Milano-Bicocca, Napoli e 
con la Scuola di Specializzazione in Neuropsicologia di Milano-Bicocca e di Roma (Università la Sapienza).

SEDE E ORARI

Centro Neuropsicologia Cognitiva - Ambulatorio